I nostri clienti che visiteranno Tahiti e la Polinesia Francese durante il prossimo mese di Luglio avranno la fortuna di poter partecipare ad importanti rappresentazioni di danza, arti e cultura tradizionale.

Luglio è un mese ricchissimo di eventi a Tahiti, si svolge infatti in questo periodo l’importantissimo Heiva i Tahiti, il più famoso festival della danza Ori Tahiti.

L’ Heiva I Tahiti prevede inoltre numerosi altri eventi collaterali come la folcloristica camminata sul fuoco che apre i festeggiamenti , una mostra unica delle diversità artigianali degli arcipelaghi polinesiani, una serie di competizioni di Va’a, la tipica canoa polinesiana e, infine, Heiva Tu’aro ma’ohi, una coinvolgente serie di gare ed esibizioni dei giochi della tradizione polinesiana, tra cui il lancio del giavellotto, la corsa dei trasportatori di frutta, il sollevamento delle pietre, l’arrampicata sugli alberi del cocco e molti altri ancora.

Questo evento riunisce più di ottomila polinesiani che partecipano ogni anno in modo quasi volontario con un solo obiettivo: rendere ogni Heiva un evento unico e meraviglioso.

Tuttavia, per decenni “Heiva I Tahiti” fu bandito …
Durante il periodo pre-europeo, Tahiti e le sue isole si impegnarono a rendere importante tutto ciò che riguarda le feste, le attività fisiche e l’intrattenimento. I polinesiani quindi si riunivano spesso per ballare, cantare, fare sport e molte altre attività.

Verso l’inizio del 19 ° secolo, i primi missionari inglesi arrivarono e furono scioccati da queste festose attività polinesiane. Li consideravano volgari e pensavano che li avrebbero portati alla dissolutezza.
Il re di quel tempo, Pomare II – noto per la sua tirannia, si convertì al cristianesimo. Questo fu l’inizio della distruzione degli antichi riti e pratiche spirituali.  Pomare II proibì la danza e per molti anni divenne un’attività marginale e clandestina.
Oggi, la danza è un modo per far rivivere il passato e le tradizioni che alcuni sono stati dimenticati.