Nuova Caledonia Terra lontana, terra di contrasti, terra genuina… la Nuova Caledonia è una destinazione atipica, dai molteplici volti. Bagnata dalle acque cristalline nel cuore dell’Oceano Pacifico, cullata tutto l’anno da dolci alisei, il Caillou ha molto da offrire, oltre alle sue spiagge paradisiache e a un sole caldo e luminoso. Terza isola del Pacifico per superficie, dopo la Papua Nuova Guinea e la Nuova Zelanda, la Nuova Caledonia è situata a soli 1.500 chilometri a est dalle coste australiane. Scorgendo questa “terra sconosciuta” nel 1774, il navigatore britannico James Cook trovò una somiglianza tra il rilievo montagnoso della Grande Terre e la sua Scozia natia, il cui antico nome altri non era che “Caledonia”. Da un’estremità all’altra della Nuova Caledonia, che si estende su circa 500 chilometri, passando per l’arcipelago delle îles Loyauté, i paesaggi celano una diversità inattesa e impressionante. Come un’enorme spina dorsale, una catena montuosa divide la Grande Terre in due parti dalle caratteristiche ben distinte.

 

La Nuova Caledonia è la meta perfetta per chi desideroso di continue scoperte, preferisce una meta attiva, che offra la possibilità di percorrere distanze semplici in auto, alla scoperta di aride savane dove si respira un pò la vita dei cowboys o percorrendo la frastagliata e aspra costa orientale ancora popolata da tribù locali, i kanak.

Oltre a questa doppia faccia di un unica destinazione tutta da esplorare, l’Isola dei Pini, l’Isola di Ouvea e le altre isole dell’Arcipelago della Lealtà lontane e incontaminate saranno la cornice perfetta per un soggiorno romantico, calmo e rilassato in un vero paradiso sperduto nel Oceano Pacifico.